I capelli: punti di connessione del corpo e dello spririto

I capelli e la connessione con il corpo e lo spitirito

I tuoi capelli sono antenne lo sapevi?

I nostri capelli sono l’estensione fisica dei nostri pensieri, ci offre la direzione nel corso della nostra vita; ognuno dei nostri capelli rappresenta noi stessi, sono punti di connessione forti sia del nostro corpo che del nostro spirito secondo i popoli indigeni.

Gli uomini e le donne di saggezza hanno portato i capelli lunghi; invece nei luoghi in cui è stata presentata la tirannia in una delle sue forme, i capelli corti sono stati obbligatori e questo, insieme ad altri fattori è culminato con la sconfitta spirituale e fisica dei villaggi.

I capelli hanno il proprio linguaggio e carattere, e il modo in cui è acconciatura è estremamente importante per chi lo porta:

  • La striscia in mezzo rappresenta l’allineamento del pensiero.
  • La treccia, l’unità del pensiero con il cuore.
  • I capelli sciolti significa sicurezza.
  • I capelli raccolti, convinzione.

Attualmente le persone si pettinano senza conoscere il significato delle loro azioni e lo stile in cui si usa, i capelli sono importanti poiché facendo da parte la vanità o praticità, il modo in cui uno porta i capelli influirà direttamente sul nostro stato d’animo.

I capelli nei popoli indigeni

Nei popoli indigeni il modo di indossare i capelli era di estrema importanza perché in questo modo si descriveva e annunciava la partecipazione a diversi eventi: matrimonio o guerra, gioia o addolorata. Attraverso i capelli e il copricapo che si portava si poteva sapere la maturità delle persone, il loro status nella società o i tempi di pace e guerra.

Le acconciature erano come le stagioni; cambiavano in occasioni pubbliche, private e cerimoniali. I capelli rappresentavano i pensieri e lo stato spirituale dell’individuo; mostrando i legami e l’unità spirituale della sua famiglia e definendo l’armonia culturale e l’allineamento spirituale della sua comunità.

I capelli rappresentavano gli stati della natura, effluenti in linea retta come le cascate o erano ondulati come l’acqua del fiume.

Ai bambini indigeni si insegnava a lavare e sciacquare i capelli. Negli insegnamenti di molte tribù indigene il taglio dei capelli rappresentava un processo di Addolorata o la vicinanza con la morte.

I capelli erano un elemento mistico in tutte loro. Non permettevano a nessuno di toccare i propri capelli senza il suo permesso.

Sull’importanza dei capelli lunghi

Da molto tempo, villaggi di culture diverse, non tagliano i capelli, perché è una parte di ciò che sono.

Quando ai capelli è permesso di raggiungere la loro massima lunghezza, allora fosforo, calcio e vitamina D sono prodotti ed entrano nel liquido linfatico e finalmente al liquido cerebrospinale attraverso due condotti in cima al cervello. Questo cambiamento ionico rende la memoria più efficiente e conduce ad una maggiore energia fisica, maggiore resistenza e stoicismo.

Se decidi di tagliare i capelli, non solo si perderà questa energia extra e nutrienti, se non che il tuo corpo dovrà fornire una grande quantità di energia vitale e nutrienti per far ricrescere i capelli persi.

In più, i capelli sono le antenne che raccolgono e incanalano l’energia del sole o (Prana) ai lobi frontali, la parte del cervello che viene utilizzata per la meditazione e la visualizzazione. Queste antenne si comportano come condotti per ottenere una maggiore quantità di energia sottile, energia cosmica. Ci vogliono circa tre anni dall’ultima volta che si è tagliato i capelli per formare nuove antenne sulle punte dei capelli.

Capelli bagnati

Quando ti raccogli i capelli umidi, tenderà a diminuire e stringere un po ‘, e anche rompersi mentre si asciuga. Un’idea migliore è prendere ogni tanto il tempo per sedersi al sole e permettere che i capelli puliti e umidi si asciughi in modo naturale e assorbire parte extra di vitamina D.

I Yogis consigliano di lavare i capelli ogni 72 ore (o più spesso se il cuoio capelluto suda molto). Può anche essere vantaggioso lavarsi i capelli dopo essere arrabbiato o arrabbiato, per aiutare a elaborare le emozioni.

Taglio di capelli

Spesso, quando le persone venivano conquistate o schiavizzate, gli tagliavano i capelli come segno di schiavitù, impotenza e umiliazione.

Le ossa della fronte sono porosi e la loro funzione è di trasmettere la luce alla ghiandola pineale, che colpisce l’attività cerebrale, così come la tiroide e gli ormoni sessuali.

Così come tribù e intere società sono state conquistate, il taglio di capelli è diventato così frequente che l’importanza dei capelli è stata persa dopo poche generazioni, e le acconciature e la moda sono arrivati ad essere il focus.

Chiudendo i cicli

I nostri capelli come ogni cellula del nostro corpo ha memoria, per questo è comune che quando chiudiamo un capitolo della nostra vita, il nostro essere ci chiede un taglio di capelli, inconsciamente è dovuto alla necessità di rinnovo come quando gli alberi mollano la loro corteccia, fino Che recuperi la sua vitalità.

Pettine in legno

I Yogis consigliano anche l’uso di un pettine in legno o di una spazzola per capelli, in quanto offre una grande quantità di circolazione e la stimolazione nel cuoio capelluto, e il legno non genera elettricità statica, il che provoca una perdita di energia Dai capelli verso il cervello.

Qualche consiglio

Ti renderai conto che, se ti pettini dalla fronte all’indietro, dal retro in avanti, e poi più volte a destra e a sinistra, ti rinfrescherà, non importa il lungo dei tuoi capelli. Tutta la stanchezza del giorno se ne sarà andata.

Per le donne, si dice che l’uso di questa tecnica per pettinare i capelli due volte al giorno può aiutare a mantenere la gioventù, un ciclo mestruale sano e buona vista.

Se hai problemi di calvizie, la mancanza di energia dei capelli può essere neutralizzata con più meditazione.

Se stai trovando alcuni fili d’argento (capelli grigi) nei capelli, tieni presente che l’argento o il colore bianco aumentano il flusso di energia e vitamine per compensare l’invecchiamento.

Per la salute del cervello, man mano che invecchia, cerca di mantenere i tuoi capelli il più sano e naturale possibile.

Si dice che quando permetti ai capelli di crescere in tutta la loro lunghezza e lo arrotoli nella corona della testa, l’energia del sole, il prana, l’energia vitale, scende nella colonna vertebrale. Per contrastare questa tendenza al ribasso, l’energia vitale kundalini si eleva per creare equilibrio.

La magia del colore dei capelli

Il colore naturale dei nostri capelli ci dà anche caratteristiche magiche…

Capelli biondi: discendono dall’antico popolo delle fate, apportano l’energia dell’elemento aria, che ci dà una buona comunicazione e una grande creatività. Sono buoni alchimisti con incantesimi verbali.

Capelli castani: gli antichi alchimisti credevano che queste persone avrebbero aiutato a mantenere l’equilibrio del nostro pianeta, poiché potevano sentire più intensamente le forze telluriche e portare l’energia dell’elemento TERRA. Di solito hanno una “buona mano” nella pratica della Magia Naturale, hanno energia curativa.

Capelli rossi: sono persone toccate dal fuoco essenziale, quindi, hanno una forte personalità.

Portano l’energia dell’elemento FUOCO. Sono fantastici con gli incantesimi di protezione.

Capelli neri: portano l’energia dell’elemento ACQUA, che proviene dalle profondità del mare dove nemmeno la luce del sole raggiunge. Queste persone sono dotate di intense emozioni e possono facilmente entrare in empatia con gli altri, “Ascoltare” il cuore è essenziale per il successo. È facile stabilire una comunicazione con altri piani ed entità.

Capelli grigi / bianchi: porta l’energia dell’elemento SPIRITO. Questo elemento dà origine a saggezza e maturità.

Indipendentemente dal colore dei capelli, coloro che vivono abbastanza a lungo raggiungeranno quel colore di capelli, simbolo dell’incrocio della vita che, se fatto bene, si tradurrà in preziose conoscenze.

Vuoi saperne di più? Scopri i nostri corsi
Articoli correlati
Menu